Il POST di Ines Libondi
PDF Stampa E-mail
Giovedì 06 Maggio 2021 10:26

Giudici massoni e Logge segrete, la denuncia di un avvocato

 

 

 

di Elisabetta Regina

 

 

 

 

Risultato immagine per foto togheSe fosse vero, se cioè, chi lo ha scoperto non fosse un mitomane o un bugiardo, lo scandalo dei magistrati aderenti a logge massoniche segrete è forse il peggiore che abbia mai coinvolto la magistratura, organo indipendente costituzionale. Tutto nasce da un avvocato molto discusso, PieroAmara, ex avvocato esterno dell’Eni che, in uno delle tante vicende di depistaggi e corruzione nei quali è implicato, ha rivelato l’esistenza di una nuova Loggia P2, titolata “Ungheria” che avrebbe fra i suoi affiliati personaggi delle istituzioni, del vaticano e, soprattutto, moltissimi magistrati. Nomi non se ne conoscono, non si capisce nemmeno se siano cento o dieci i giudici aderenti alla Loggia o se si tratti di una qualche manovra dell’avvocato, che già inventò un’indagine a Siracusa con una serie di fandonie, per intorbidire le acqua di qualche inchiesta. Fatto sta che i verbali dei suoi interrogatori con queste rivelazioni ai magistrati di Milano stanno girando e sono finiti anche al Quirinale. Che tace.

Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail
Giovedì 06 Maggio 2021 10:23

Scudetto all’Inter, tifosi in festa. Salvini il milanista protesta

 

 

 

 

Risultato immagine per scudetto interL’Inter ha vinto lo scudetto dopo 11 anni di digiuno e strapotenza juventina. Ovvio che i tifosi, di fronte a un evento tanto straordinario, si lasciassero prendere dai festeggiamenti classici, scorrazzando per strade e piazze urlando, sbracciandosi, abbracciandosi e sventolando bandiere. Che ci aspettava? Che compostamente gioissero davanti alla tv da soli o al massimo in quattro, bambini compresi?

Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail
Lunedì 03 Maggio 2021 20:21

Brigatisti arrestati in Francia, una recita: neanche un’ora di galera

 

 

di Ch.Ci.

 

 

 

Risultato immagine per foto pietrostefaniCon grande squillo di trombe il governo Draghi, nella persona del ministro della Giustizia Marta Cartabia, è stato annunciato l’arresto di dodici terroristi delle Brigate Rosse ormai anziani. Erano da oltre trent’anni comodamente rifugiati in Francia, dove svolgevano normale vita di società grazie alla politica di protezione che i cugini francesi praticano dagli anni ’60 nei confronti di “rifugiati politici” che non abbiano commesso delitti di sangue (e tra loro ci sono invece assassini condannati in via definitiva) e a quella di tanti intellettuali di sinistra. I commenti si sono sprecati, il vanto per il successo ottenuto grazie ai “buoni rapporti” con il presidente francese Macron di Draghi è stato il leit motiv dei dibattiti per giorni, con gran pratica di sceneggiata del fare “ammuina” sia da parte di Macron sia da parte di Draghi. Già, perché al momento nessuno di loro è finito davvero in galera e probabilmente, nelle mani del diritto e dei Tribunali francesi, non ci finiranno mai. Grazie al diritto locale, alla prescrizione e alle malattie.

Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail
Domenica 25 Aprile 2021 20:10

Nascita e morte (forse) della SuperLega del calcio in fallimento

 

 

 

di Al.Fi.

 

 

 

Risultato immagine per foto andrea agnelliAppena annunciata era già morta. Dodici presidenti di grandi club di calcio, da Andrea Agnelli della Juventus a Josè Perez del Real Madrid agli americani del Milan ai cinesi dell’Inter, il 16 Aprile scorso fanno sapere al mondo intero dello sport e non solo che avrebbero fondato un nuovo torneo di Coppa al quale avrebbero partecipato soltanto le loro squadre. Un campionato europeo dei più forti, titoli alla mano, stufi, pare, di giocare con dichiarate scartine e perdere pure, magari (vedi la sconfitta della Juve con il Porto). Questo perché convinti di poter attrarre più tifosi, spremerli meglio e soprattutto gestire in proprio le convenienze e i diritti tv. Essendo oberate di debiti (la Juventus è esposta per oltre 400 milioni, il Real per 600 e via così) il tentativo aveva un senso economico abbastanza interessante. Non avevano fatti conti con le altre società e i tifosi che hanno visto subito l’impoverimento della Champions e delle Coppe europee private delle squadre più forti, dal Liverpool al Manchester al Tottenham, tra le squadre inglesi aderenti al progetto.

Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail
Domenica 25 Aprile 2021 20:01

Grillo difende in video il figlio accusato di stupro, processo politico

 

 

 

di Giacinta Pezzana

 

 

Risultato immagine per foto beppe grillo in tv figlioPoveraccio. Messo in croce da amici e nemici per aver ceduto all’impulso, più che umano, di difendere il figlio Ciro, 19 anni, dall’infamante e penalmente grave accusa di stupro che una coetanea ha rivolto a lui e altri tre ragazzi, consumato durante una festicciola nella villa di papà in Sardegna, Beppe Grillo, artista e fondatore del Movimento 5Stelle, di cui oggi è solo il Garante, è rimasto vittima dei suoi stessi déi, i social e la politica. Con il figlio portato davanti al Gip per le udienze di rinvio a giudizio, mentre il ragazzo, che nega di aver stuprato la ragazza in questione ma di aver avuto solo “rapporti consenzienti”, sta passando certamente un brutto momento. Quale padre, credendo al figlio, non lotterebbe con ogni mezzo per proteggerlo e salvarlo? Pochi, pochissimi, forse nessuno. Grillo lo ha fatto. A suo modo. Facendo, è il risultato, soltanto danni. Contro di lui è stato facile armare un altro processo, quello politico.  Poteva risparmiarselo. La magistratura è lì per fare il suo lavoro, gli ha ricordato Conte.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 242