PDF Stampa E-mail
Venerdì 13 Settembre 2019 05:16

Ecco la nuova Ue: Gentiloni all’Economia, ma sotto controllo

 

 

 


Risultati immagini per foto van der leyen con ministri ueBella squadra, giovane e molto “verde” proveniente da vari Stati dell’Unione anche “ultimi arrivi periferici” (Croazia) come vicepresidenti e commissari insieme (quello a protezione di Ambiente e Oceani ha solo 28 anni) quella scelta e presentata da Ursula von der Lyen. Ma Paolo Gentiloni sarà “soltanto” Commissario all’Economia, “sotto” il vicepresidente esecutivo agli Affari economici, lui sì di peso, Dombrowsky, “falco” lettone dei conti e ossessionato dal rispetto delle regole sul debito italiano. Il nome di Gentiloni, valutato da Von der Lyen di “grande esperienza economica” (?), anche se nella sua carriera politica non si è mai occupato di economia, non piace molto al gruppo europeo del Movimento 5Stelle, ma dato il programma molto verde e molto sociale (il salario minimo) hanno ingoiato il vecchio arnese della politica di Renzi come uno scambio necessario. Ecco la nuova squadra Ue, colorata di rosa visto che sono 13 le donne (compresa la presidente) e 14 gli uomini.

 

Bilancio e amministrazione va a Johannes Hahn (Austria);

Giustizia a Didier Reynders (Belgio);

Innovazione e gioventù a Mariya Gabriel (Bulgaria);

Democrazia e demografia a Dubravka Suica (Croazia) che sarà anche vicepresidente;

Salute a Stella Kyriakides (Cipro);

Věra Jourová (Repubblica Ceca) sarà vicepresidente con delega ai valori e trasparenza;

la vicepresidente esecutivo Margrethe Vestager (Danimarca) avrà le deleghe al digitale e alla concorrenza;

l'energia a Kadri Simson (Estonia);

i partenariati internazionali a Jutta Urpilainen (Finlandia);

il mercato interno a Sylvie Goulard (Francia);

il vicepresidente Margaritis Schinas (Grecia) prenderà la sicurezza e l'immigrazione;

Vicinato ed Allargamento a Laszlo Trocsányi (Ungheria);

Icommercio a Phil Hogan (Irlanda);

gli Affari economici a Paolo Gentiloni (Italia);

il vicepresidente esecutivo Valdis Dombrovskis (Lettonia) sarà responsabile per le politiche economiche e finanziarie;

Ambiente e oceani al 28enne Virginijus Sinkievičius (Lituania);

il Lavoro a Nicolas Schmit (Lussemburgo);

Uguaglianza a Helena Dalli (Malta);

il vicepresidente esecutivo Frans Timmermans (Olanda) il Patto verde con delega al Clima;

l'Agricoltura a Janusz Wojciechowski (Polonia);

Coesione e riforme a Elisa Ferreira (Portogallo);

i Trasporti a Rovana Plumb (Romania);

il vicepresidente Maros Sefcovic (Slovacchia) le relazioni istituzionali e pianificazione;

la gestione delle crisi a Janez Lenarcic (Slovenia);

gli affari interni a Ylva Johansson (Svezia).

Josep Borrell (Spagna) designato dal Consiglio europeo Alto rappresentante Ue in accordo con Ursula von der Leyen (Germania).