Il POST di Ines Libondi
PDF Stampa E-mail
Venerdì 19 Agosto 2011 06:57

Al ristorante

 

Occhio al conto: nel Lazio

il coperto è fuorilegge

 

 

da “Infamiglia” del settembre 2009

 

A volte quando si ha la pancia piena e magari si è anche soddisfatti della qualità dei piatti, non si vanno a guardare tutte le voci riportate nella fattura fiscale del conto del ristorante. Oppure semplicemente non si sa che nel 2006 è stata approvata, dopo una lunga battaglia delle associazioni dei consumatori, una legge regionale che abolisce la voce “coperto” dall’imponibile sul prezzo della consumazione.Se la trovate, dunque, chiedete, pretendete gentilmente, di toglierla, ricordando all'esercente (che ben lo sa) che inserire il coperto nel conto è vietato da anni e con buona ragione.

Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail
Domenica 31 Luglio 2011 06:22

Quando gli italiani esportano

l'eccellenza della criminalità

 di Rocky

 

In tempi di retorica sul made in Italy e di tronfia esaltazione delle nostre eccellenze e qualità nazionali (condita da superiorità della “razza” del Bel paese in odio agli immigrati)  la notizia è passata quasi sotto silenzio. Le agenzie di intelligence statunitensi hanno redatto un rapporto  nel quale definiscono la camorra <l'organizzazione criminale più pericolosa e diffusa> nel paese nordamericano, tanto che il presidente Obama  ha dato mandato agli agenti investigativi di tutto il paese di combatterla con tutte le forze, investendo nuovi fondi, per proteggere l'economia nazionale.

Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail
Giovedì 18 Agosto 2011 07:48

La lettera

Lamenti agostani

dal magnifico Cilento

 

Gentile Signor Sindaco di Pollica,

 

il Cilento è un territorio incantevole. E Pollica, di cui lei è primo rappresentante, lo è in modo particolare.  Peccato  che alle bellezze naturali, alla cultura e allo stile di vita <slow> tanto vantati, non corrsiponda sempre l'adeguata organizzazione civile. Intendo quella presenza sul territorio delle forze autorizzate a far rispettare leggi e regolamenti, sulle spiagge (su quella di Acciaroli il caos regna sovrano, palloni e racchettoni la fanno da padroni e mai si vede un vigile urbano che faccia rispettare il giusto riposo dei villeggianti) e nei locali pubblici. 

Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail
Domenica 31 Luglio 2011 05:55

L'inutile vademecum

per la sicurezza delle donne

di Agnese Blondì

 

Roma è una città violenta? A seguire le cronache, sì, senza dubbio. Come tutte le grandi metropoli mondiali. Omicidi,  aggressioni, risse, che finiscono spesso in tragedia riempiono le pagine dei giornali, i giornali, locali e non. In questo quadro a rischiare di più sono sempre le donne, vittime predestinate di uno dei crimini più odiosi: lo stupro.

Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail
Martedì 02 Agosto 2011 07:49

Racconti/1

 

Delle e/o dalle finestre

 

Una narrazione della dimensione - formato delle finestre, come percezione dell'anima o dell'io.

 

Camilla e zia Luisa

 

di Conchita Borneo

Luisa ha passato una vita dietro i vetri delle finestre, mai sull'unico, ampio balcone.

Silenziosa e vigile, come i suoi gatti, osservava tutta la vita del quartiere, formato da sei palazzine, una di fronte all'altra, divise da marciapiedi e ampia strada asfaltata, una rarità alla fine degli anni '50 in una città di provincia.

Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail
Venerdì 29 Luglio 2011 13:45

In ostello, che bello. Una volta

 di Agnese Blondì

 

La generazione degli anni '70 li conosce bene. Allora, si girava in autostop senza rischi e si conosceva l'Europa così, liberi, girovagando per le strade, un po' in treno, un po' a piedi,  un bel dito al vento, fisso, ad indicare la direzione o fluttuante e invitante, nella speranza di impietosire gli automobilisti di passaggio. Era talmente diffuso che si fermavano in tanti, senza nessuna paura di caricare rapinatori mascherati. Era una moda e come tale praticata, senza rischi né cronaca nera. Il viaggio risultava sempre divertente, molto divertente. Anche perché sulle strade di autostoppisti ce ne erano tanti e si facevano sempre nuove conoscenze. E quando si arrivava a destinazione, si aveva in tasca un solo indirizzo, rilevato da guide e passaparola: quello dell'ostello della gioventù.

Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail
Venerdì 29 Luglio 2011 13:42

Vacanze da stress

per chi usa cell e web

 di Guglielmo Tellmee

 

Luoghi da sogno, mare blu, vette incantate, distese di colline e vallate verdi. Di questi tempi agostani si cercano  luoghi tranquilli e rilassanti per passare le proprie sospirate vacanze. Tranquilli, rilassanti e, spesso, isolati. Liberi dalla pazza folla dei lidi commerciali gettonati dalle masse. Peccato che siano anche lontani, molto lontani, dai ripetitori Umts e privi di soddisfacenti connessioni per telefonini e internet.

Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail
Mercoledì 27 Luglio 2011 10:11

<Buonanotte angelo mio>

 di Elisabetta Regina

 

Decine di famiglie in Norvegia stanno piangendo i propri figli, assassinati da un lucido folle, convinto di costruire la Storia facendo strage di ragazzi inermi. Ossessionato dalla politica di un Paese civilissimo verso l'umanità intera e quieto nello svolgersi della sua esistenza, ha pensato di risolvere le proprie allucinazioni ideologiche facendo prima esplodere una bomba in pieno centro città e scaricando, poi, centinaia di colpi di pistola sui corpi di adolescenti  e giovani vite tranquille e operose.

Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail
Martedì 12 Luglio 2011 11:32

Dove sventola la Vela blu

il mare ha l’odore del business

di Snoopy

  

PollicaNon il mare cristallino e caraibico di alcune spiagge del Salento, da Marina di Ugento, dove l’acqua è come seta e le distese di spiaggia libera si perdono a vista d’occhio. O i lidi della Sardegna orientale che tra Cala Luna e Cala Gonone, offrono scenari incontaminati naturali da lasciare a bocca aperta. O le acque del Faro di Capri, colorate di un blu incantevole e profondo o quelle delle piccole baie delle Cinque Terre della Liguria.

 

Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail
Venerdì 08 Luglio 2011 11:45

Bene, bravi, 7+

 

 

Va bene. Gli speculatori dei mercati finanziari (chi? <Un nome, dateci un nome>, invocava Stefano Benni sul quotidiano La Repubblica con ineguagliabile ironia) dovevano avere una risposta in difesa dell'euro e l'hanno avuta, forse. Il governo ha imposto con la legge base di bilancio dello Stato (che una volta si chiamava Finanziaria) tali e tanti risparmi a tutti (per oltre 70 miliardi di euro, secondo l'ultimo, e incerto, calcolo) da assicurare il pareggio tra spese e entrate entro 3 anni.

Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail
Venerdì 08 Luglio 2011 11:34

Il salasso della casa di proprietà

Occhio alle spese quando si acquista

di Rocky

 

Non si può proprio definire casa in senso stretto. Il monolocale di 25 metri quadri (28 compreso lo spessore delle mura) nella vecchia periferia agricola di Roma, ha più l’aspetto di un casotto da guardiacaccia, per giunta cadente. Mura scrostate, bagno minuscolo nel quale per fare la doccia bisogna quasi salire sul water,  umidità che sale dal pavimento e annerisce i muri. Un disastro. Eppure, messo sul mercato a 140mila euro, proprio quella fatiscenza sembra una fortuna. <Così posso trattare sul prezzo >, mormora la signora all’amico agente immobiliare.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 101 102 103 104 105 Succ. > Fine >>

Pagina 101 di 105