Il POST di Ines Libondi
PDF Stampa E-mail
Martedì 07 Aprile 2020 08:42

Dalle banche pioggia di miliardi alle imprese, garantisce lo Stato

 

 


di Giacinta Pezzana

 

 


Conferenza stampa Conte 6 aprile 2020 streaming diretta video live ...<Un intervento enorme mai visto nella Storia d’Italia> per dare liquidità in questa emergenza a piccole e grandi imprese bloccate dal contagio e garantire gli stipendi ai lavoratori. Così Giuseppe Conte, il presidente del governo Pd-M5S-Sinistra, ha definito il decreto appena firmato. E sarà difficile smentirlo. Si tratta di ben quattrocento miliardi distribuiti dalle banche alle imprese, attraverso la Sace della Cassa Depositi e prestiti, sottoforma di crediti fino a 5 milioni di euro garantiti dallo Stato al 90 per cento. Duecento miliardi riservati alle aziende dell’export. Venticinquemila euro cash, con immediato accredito sul conto, per artigiani (anche idraulici, falegnami ed elettricisti) e piccolissime imprese che ne facciano richiesta in banca senza nessuna istruttoria, con garanzia dello Stato, in questo caso, al 100%: per richiederli basterà  presentarsi al proprio istituto di credito con la propria partita Iva e la dichiarazione dei redditi del 2019. Nessuna procedura burocratica, nessuna lungaggine di accertamento bancario, vista la garanzia statale.

Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail
Martedì 07 Aprile 2020 08:38

La figuraccia della sanità lombarda, un’inchiesta svela le negligenze

 

 


di In.Li.

 

 


Coronavirus, la Lombardia vuole la stretta: da Governo misure ...L’abbiamo scritto un mese fa a proposito del primo focolaio di Codogno e delle responsabilità di coordinamento sanitario regionali, in particolare della Regione Lombardia. Abbiamo indicato il 25 febbraio (vedi archivio) con il titolo<La brutta figura della Sanità leghista> come, pur in presenza dell’emergenza nazionale, ci fosse stata evidente sottovalutazione della tragedia in atto da parte delle autorità lombarde (leghiste), per Costituzione con poteri quasi assoluti sulla sanità. Il caso della Val Serio, dei paesi di Alzano e Nembo, riportati in un’inchiesta del Corriere della Sera di oggi, 6 Aprile 2020, è emblematico.

Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail
Mercoledì 01 Aprile 2020 10:06

<Meno contagi, ma non si abbassi la guardia>. Renzi, il guastafeste


 


di Ch. Ci.

 



Dipartimento Protezione Civile - Conferenza stampa del 13 marzo ...Le misure di contenimento funzionano e non v’erano dubbi che sarebbe stato così, vista l’esperienza cinese e considerati i primi provvedimenti del governo italiano, applicati prima con l’emergenza nazionale del 31 gennaio scorso e via via con i decreti di divieto di circolazione per i cittadini e le restrizioni delle attività produttive. I contagi calano, il coronavirus sembra arrivato in fase di stallo. Come se fosse arrivato, salendo salendo, moltiplicandosi moltiplicandosi, su un pianoro immaginario e fosse ora indeciso se salire ancora per trovare esseri umani da infettare o, non trovandone più in giro, decidere di scendere definitivamente, stanco e deluso, verso il basso, dritto verso l’abisso.  Se non si continuerà sulla strada del <distanziamento sociale> tutto sarà stato inutile. L’animaletto malefico troverà pane per i suoi denti, gli indifesi esseri umani, e continuerà a crescere ed ammazzare tanta gente: il 53% anziani con tre patologie già in atto, il 24 con due, il 29 con una. Di tutte le età. Poco più dell’1 per cento sono i sani deceduti per coronavirus. Questa è più o meno la situazione oggi, 31 marco 2020, a  quanto dicono le autorità sanitarie dell’Istituto superiore di Sanità, unico, vero, punto di riferimento. Le restrizioni suggerite al governo, che le applicherà, andranno avanti fino alla fine di Aprile, Pasqua compresa. Da passare in autoisolamento.

 

Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail
Martedì 31 Marzo 2020 09:46

Ungheria, svolta autoritaria con la scusa del virus. Salvini: non male

 



di Chiara Circe

 



Il Parlamento ungherese dà pieni poteri al premier Orban - Europa ...A un passo dalla legge marziale, il premier ungherese Victor Orban si è fatto assegnare dalla maggioranza parlamentare che sostiene il suo governo i pieni poteri per combattere il coronavirus. Sine die. Lo deciderà lui quando e se far tornare la democrazia. Con la scusa del contagio la svolta autoritaria nel suo Paese si è compiuta.

Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail
Venerdì 27 Marzo 2020 10:54

Medici eroi, molti di carta. <Trascurate minime procedure d’igiene>

 

 


di Giacinta Pezzana

 

 


I medici cinesi a Roma: ottimo lavoro all'ospedale Spallanzani | l ...E’ difficile da ammettere. Tuttavia da quando lo stesso presidente dell’ Anaao (Medici assistenti ospedalieri) in un’intervista al Tg1 ha dichiarato chiaramente che, vuoi per leggerezza, vuoi per incomprensione o generosità, i principali untori di virus sono stati anche medici, infermieri e ospedali, divenuti i principali focolai di infezione, la santificazione della categoria diventa un po’ meno facile da digerire. Anche molti esperti confessano che si è sottovalutata l’epidemia negli ospedali e sono state ignorate le procedure minime di precauzione e igiene in pieno allarme cinese e a epidemia già montante anche in Italia. Avvilente.

Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail
Venerdì 27 Marzo 2020 10:51

Io resto a casa con un libro: in uscita la storia di “donna che fiorisce”

 

 


cover isìra.jpgIn giornate in cui il governo ci invita a rimanere in casa, la lettura diviene il migliore viatico per affrontare il periodo di quarantena imposto e riuscire a svagare con la mente. Tra le novità editoriali più interessanti c’è “Isìra storia di una donna che fiorisce, il nuovo romanzo di Claudio Proietti, scrittore, autore teatrale e regista di cortometraggi.

Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail
Lunedì 16 Marzo 2020 23:45

2.158 morti: e la gente canta dai balconi. Che umanità è questa?

 

 


di Ines Libondi

 

 

 

Risultato immagini per flash mob coronavirus Finalmente il Papa ha pregato per questi defunti Covid 19. Almeno ci ha pensato lui, colmando l’indifferenza generale verso queste vittime, arrivate a 2158, quasi 350 in un solo giorno. Una cifra enorme di povere persone, anziane e giovani (sempre di più si ammala e muore la fascia tra i 30 e i 50 anni) che vengono sepolte o cremate frettolosamente, senza l’ultimo saluto dei familiari, nascosti a tutti, senza funerali e senza estreme unzioni, quasi a ricordare i cadaveri buttati sui carri come sacchi della spazzatura ai tempi della peste di manzoniana memoria. Per loro, si assiste con orrore, i flash mob dai balconi per festeggiare cantando e suonando e applaudendo (sic!) una tragedia immane che continua giorno dopo giorno, senza sosta. Il trionfo del mors tua vita mea dal cinismo assoluto.

Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail
Martedì 10 Marzo 2020 18:54

Covid-19 ecco i teatri chiusi a Roma. Dirette fb allo Studio Uno

 

 


Riceviamo dalla direzione dei Teatri Brancaccio, Sala Umberto e altri e volentieri pubblichiamo. Un appello dal teatro Studio Uno


Risultato immagini per foto teatro brancaccio romaLa lettera del Teatro Brancaccio recita così:


Gentile Pubblico, premesso che:


- è stato emanato il DPCM del 4 marzo 2020 art.1 comma 1 lett. B che dispone "Misure per il contrasto e il contenimento sull'intero territorio nazionale del diffondersi del virus COVID-19"

Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail
Giovedì 05 Marzo 2020 16:30

Noicompriamoauto.it, vero o falso? Dipende

 

 

 


Risultato immagini per foto noicompriamoauto itLa pubblicità è invitante e gli slogan convincenti. In fretta, <qualunque auto, qualunque marca, in qualunque stato>. L’impresa di questa società tedesca noicompriamoauto.it (collegata ad autoscout24) sembra l’uovo di colombo che ha risolto tutti i problemi degli automobilisti alle prese con macchine vecchiotte e malandate o con bolidi fumanti fonte possibile di reddito “à la càrte” in caso di bisogno immediato. Altri (Altroconsumo, la rivista specializzata Automobilisimo) hanno già testato la distanza tra slogan pubblicitari e realtà. Lo abbiamo fatto anche noi. Comprano davvero auto <in qualunque stato>?, ci siamo chiesti.  E a che prezzo? Dipende. Se 8 euro è un prezzo d’acquisto, sì, comprano auto in qualunque stato. Se per acquisto si intende la rottamazione, come capita, allora no. Tanto vale l’anonimo e qualunque venditore di auto usate. Almeno più onestamente cento o duecento euro te li offrono.

Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail
Mercoledì 04 Marzo 2020 21:11

Ora la Cina, ovvio, blocca gli italiani “untori”. Perché protestare?

 

 

 

Risultato immagine per foto terapia intensiva coronavirusAll’apparire dell’epidemia in Cina, nei limiti dei tempi utili a capire meglio la situazione, furono bloccati subito i voli da e per il Dragone.  Misura precauzionale obbligata, anche se in tanti italiani rientrarono da Pechino in via indiretta, con scali intermedi ancora “sani”. Oggi che il coronavirus in Cina va a calare dopo le diaconali misure di sicurezza che hanno messo in auto quarantena un miliardo e mezzo di persone (molti, va da sé sono sfuggiti) il contagio si fa globale. Per l’Europa i focolai sono due: Codogno nel Lodigiano (cintura milanese) e il Padovano, con strascichi in Emilia Romagna. Italia, insomma e anche in Europa il 99 per cento dei contagiati sono italiani provenienti da quei luoghi o stranieri di ritorno da Lombardia o Veneto. E ora è la Cina a tenerli alla larga.La domanda è: perché l’Italia, che ha messo, giustamente, in quarantena la Cina bloccandone voli e merci, protesta perché la Cina e gli altri Paesi lo fanno con l’Italia con uguale prudenza? Questo nazionalismo da due pesi e due misure, dalla supponenza fuori luogo, guasta alquanto il lavoro peraltro impeccabile del governo. Un po’ di umiltà in questi casi, non sarebbe male. Tanto per salvare in serenità, con la dovuta obiettività e rassegnazione, la cooperazione internazionale. Forse.

 
PDF Stampa E-mail
Venerdì 28 Febbraio 2020 10:47

Shakespeare a Roma, Amleto “si sveglia” e salva e Ofelia

 

 

 


Amleto e sua moglie Ofelia  5-8 marzo 2020 Teatro-Studio-Uno loc.jpgIn scena al Teatro Studio Uno (Sala Teatro) di Roma dal 5 all'8 marzo 2020Amleto e sua moglie Ofelia” storico spettacolo della compagnia Labit del 2003, scritto e diretto da Gabriele Linari, che riporta in scena la sua personale riscrittura del classico shakespeariano con un nuovo allestimento e nuovi interpreti, gli attori (coppia anche nella vita) Elisa Carucci e Daniele Giuliani, quest'ultimo doppiatore di Jon Snow uno dei personaggi principali della fortunata serie “Il Trono di Spade”.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 3 di 105