Il POST di Ines Libondi
PDF Stampa E-mail
Venerdì 29 Ottobre 2021 00:00

Affossato il ddl per diritti gay. Problema di meno anche per Letta

 

 


di Chiara Circe

 

 


A Roma la manifestazione di protesta contro lo stop al ddl Zan: migliaia in  corteoIl disegno di legge a firma del deputato del Partito Democratico Luigi Zan per i diritti di omosessuali, trans gender e via dicendo nel campo di cosiddetti”diversi” nell’identità sessuale maschio femmina, è stato praticamente affossato. Dopo lo stop estivo di fine luglio, quando era stato già calendarizzato in Senato per il voto, per <pensarci ancora un po’,  ieri con il voto segreto è stato rimandato in Commissione, da dove, probabilmente, non uscirà più, almeno a breve. In tanti tirano un sospiro di sollievo. Anche il Pd di Letta.

Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail
Giovedì 28 Ottobre 2021 00:00

Uragano a Catania, Onu: catastrofe vicina. Sì a lockdown per clima

 

 

 

 


Cosa è successo oggi a Catania: il medicane su Sicilia e Calabria<Europa primo Continente sulla buona strada per arrivare a fermare i gas serra entro il 2050>. Sono le ultime parole di Ursula Von der Lyen presidente della Commissione Ue arrivata a Roma per il G20. Parole soltanto auspicabili, purtroppo. Basta vedere che cosa sta succedendo in Sicilia (Catania) e Calabria, sul versante ionico, per capire che per ora si resta alle promesse, ma che la catastrofe climatica è a portata di pochi anni. Cicloni e addirittura uragani nel Mediterraneo (quello in atto battezzato Apollo) non si sono mai visti. Eppure proprio come il succedersi di questi eventi estremi negli Stati Uniti, finora apparsi come specifici per quelle terre e lontani, sono arrivati qui, in Italia, come se si fosse ai Tropici. L’allarme del resto lo ha lanciato ancora una volta due giorni fa sempre l’Onu, in vista della Cop 26 di Glasgow sul clima. Dopo i lockdown (che si è fatto soltanto in alcuni Paesi) le emissioni sono addirittura raddoppiate e con questa situazione altro che rientrare nel 1,5 di emissioni.

Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail
Giovedì 28 Ottobre 2021 08:56

A Milano in prima assoluta “Alice! (è) nel Paese delle meraviglie”

 

 

 

 


locandina nel paese delle meraviglie.jpegDa venerdì  29 Ottobre sono in vendita i biglietti perAlice! In Wonderland, in scena in prima assoluta dal 9 dicembre a Milano. E’ un evento di nouveau cirque pensato e realizzato per tutti, appassionati di teatro, dei grandi show di Broadway, amanti degli effetti speciali. Grazie al cast internazionale, che raccoglie alcuni tra i migliori performers da tutto il mondo, il pubblico verrà condotto in un viaggio, attraverso la musica,il teatro e la tecnologia per una vera e propria esperienza totalizzante e, al contempo, poetica e suggestiva.

Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail
Giovedì 28 Ottobre 2021 08:49

Peter Pan, a Roma un “Disastro” di commedia

 

 

 

 

 


peter pan.jpgApproda dal 3 al 28 Novembre 2021 al Teatro Brancaccio di Roma “Che Disastro di Peter Pan” di Henry Lewis, Jonathan Sayer e Henry Shields, dalla commedia originale di Jaime M. Barrie, con la traduzione di Enrico Luttmann e la regia di Adam Meggido. La produzione è di Ab Management e Oti che presentano l’opera in esclusiva in Italia in accordo con Mischief Worldwide ltd

Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail
Mercoledì 27 Ottobre 2021 21:22

Draghi il banchiere: torni la legge Fornero. A Salvini:voluta la bici?

 

 


di Rocky

 


16.571 foto e immagini di Mario Draghi - Getty ImagesPare davvero che la cosiddetta quota 100 per andare in pensione (somma di anni e contributi) tanto voluta da Matteo Salvini nel primo governo Conte del 2018, sia al capolinea, con il ritorno della pessima riforma Fornero. L’ultima riunione del presidente del Consiglio, il banchiere che ha studiato dai gesuiti, Mario Draghi, con i sindacati, che premono per un aggiustamento a quota 101-102, è andata buca. Draghi è rimasto sulle sue posizioni di ritorno <alla normalità>: 67 anni per andare in pensione, salvo il mantenimento dell’opzione donna (cui hanno acceduto poche migliaia perché poco conveniente) e dell’ape sociale per i lavori usuranti (mantenendo la possibilità dei 62 anni). Un colpo durissimo per Salvini che vede rifinanziato il reddito di cittadinanza voluto e imposto dai 5Stelle con otto miliardi e cancellata quella che considera la sua riforma. Lui fa buon viso a cattivo gioco, mandando in tv sorridenti comprimari a far sapere che aggiusteranno tutto. Voluta la bici? Ora pedalare.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 7 di 262