Il POST di Ines Libondi
PDF Stampa E-mail
Lunedì 08 Giugno 2020 04:00

In streaming o live per Lidia Schillaci “Noi non siamo capaci”

 

 

 


lidia schillaci 2.jpgReduce dal suo Secret Concert del 22 maggio e dalla recente uscita del suo brano“Noi non siamo Capaci” Lidia Schillaci partecipa all’evento organizzato a Roma da Agostino Penna SIMULAZIONE PRATICA DI SPETTACOLO DAL VIVO. L’Iniziativa realizzata con il supporto di NUOVO IMAIE e SIAE in piazza del Popolo dalle 19:00, proponendo un rilancio della musica dal vivo con la presenza di una platea di 100 sedute, regolamentate secondo la normativa anticontagio.

Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail
Mercoledì 27 Maggio 2020 08:16

Nasce in diretta streaming la leadership giovanile post-pandemia

 

 

 


foto rondinella.pngContinua il ciclo di incontri in diretta streaming tra Ambasciatori e studenti di Rondine sul tema della leadership giovanile nel mondo post-pandemico, presenti stavolta anche le Istituzioni europee. Il 29 maggio, alle ore 18.00, live sulle pagine Facebook di Rondine (IT) e Rondine International Peace Lab (EN)

Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail
Giovedì 21 Maggio 2020 08:09

Tutti fuori, ma ben regolati. Italiani verso uno stile british, più civile

 

 


di Giacinta Pezzana

 

 


Coronavirus, nuova stretta e file ai supermercati. Salgono i casi ...Alcuni antropologi sostengono che in questa “fase due – tre” gli italiani più che di tamponi e test sierologici dovrebbero dotarsi dell’ <intelligenza a sciame> delle formiche, quel lavorìo mentale, cioè, che porta a darsi da fare per uno scopo unico e ben preciso: ammassare le foglie nei magazzini comuni, utili a tutta la comunità. Il paragone potrebbe calzare bene. I comportamenti individuali, se dotati di intelligenza (e bisogna rassegnarsi al fatto che non tutti riescono a usarla) <a sciame> potrebbero essere davvero decisivi. A guardarsi intorno e a vedere le immagini dei tanti “sbracamenti” in giro con ammucchiate festaiole senza mascherine come accade in tante parti d’Italia, non ci siamo ancora. Per fortuna i rischi di nuovi focolai sono ancora episodici, ma se dovessero allargarsi con questa specie di “liberi tutti” (il nostro Post dovrebbe chiedere il copyright al premier Conte)  che stiamo finalmente vivendo potremmo tornare a vivere l’incubo del lockdown dei mesi scorsi. Per ora sembra andare ancora bene e dare un po’ di regole e di ordine al caos della vita sociale “sregolata” tipica del Bel Paese (dalla calca negli uffici alle ammucchiate sulle spiagge) ha i suoi aspetti positivi di civilizzazione. A guastare la festa i soliti furboni dalla lamentela facile (ben organizzata dai soliti Salvini Meloni e compagnia bella) che non riaprono per protesta. Peggio per loro, dicono i concorrenti, tornati ad alzare le saracinesche con entusiasmo.

Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail
Giovedì 21 Maggio 2020 08:06

Il teatro vive nei Pandemic Tales dell’Accademia Stap Brancaccio

 

 

 


Riceviamo dalla direzione del Teatro Brancaccio di Roma e pubblichiamo

 

 


stap-pandemic-tales-960x960-2.jpgQuesto tempo non passerà invano. Inseguendo questo desiderio, l’Accademia Stap Brancaccio ha concepito un progetto che fosse al contempo la traccia che questo tempo c’è stato e la prova del desiderio degli artisti di estrarre da ogni cronaca la più profonda narrazione dell’umano. Pandemic Tales, ideato da Lorenzo Gioielli, Virginia Franchi e Rossella Marchi, è un festival perché tale è la sua forma naturale. Dall’1 al 5 luglio 2020 sul canale YouTube dell’Accademia Stap Brancaccio a orari prefissati, si potrà assistere agli oggetti artistici di e con gli Allievi dell’Accademia Stap Brancaccio e gli artisti docenti dell’Accademia stessa.

Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail
Martedì 12 Maggio 2020 09:12

Silvia liberata: ora sono fedele al Corano. E i barbari si scatenano



di Chiara Circe



Silvia Romano arriva in Italia col velo islamico, si è convertita ...L’unica notizia seria e meritevole di essere diffusa è la liberazione di una ragazza italiana di 23 anni, volontaria per la cooperazione umanitaria in Kenia, rimasta per un anno e mezzo ostaggio di un gruppo di terroristi islamici somali, noti con il nome di Al-Shabab, gruppo limitrofo all’Isis. Silvia Romano, giovane milanese, grazie al lavoro dell’intelligence italiana e, particolare importante, ai servizi segreti turchi (quelli da sempre sospettati di aver favorito l’ingresso dei terroristi islamici in Siria e Iraq) è tornata finalmente a casa dopo lunghissimi e angoscianti mesi in cui nulla si sapeva della sua sorte. Vedere la giovane scendere dall’aereo e riabbracciare, nel giorno della festa della mamma, tra le lacrime di gioia la madre, il padre e la sorella è stato un momento emozionante per tutti. La gioia è esplosa soprattutto nel quartiere di Milano dove Silvia abita e dove tutti la conoscono come una brava e forte giovanissima votata ad aiutare i più deboli tra i deboli, i bambini dei villaggi africani più poveri. La storia al momento del sequestro, 18 mesi fa, aveva commosso l’Italia intera e così sembrava dovesse essere al momento della liberazione. Sembrava ovvio che la notizia si sarebbe fermata lì, ferma restando l’attenzione sull’indagine della magistratura per conoscere i particolari. E invece.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 Succ. > Fine >>

Pagina 14 di 241